Su questo sito si utilizzano cookies tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazioni accetti.

GRU>ARCHIVIO>ABSTRACT>Cagnoni Elena - Le Tabernae presso la Domus Tiberiana al Palatino. Studio sulle tecniche di lavorazione, sulla situazione ambientale, sullo stato di conservazione. Trattamenti di restauro sulle murature ruderizzate. Progetto di conservazione*
Il lavoro svolto all’interno delle tabernae delle Domus Tiberiana sulla Via Nova al Palatino, su superfici che potevano apparire senza valore, degradate e manomesse ha proprio l’obiettivo di sensibilizzare l’attenzione verso le murature antiche e sottolineare l’importanza della figura di un conservatore-restauratore che sia in grado di intervenire su tali manufatti. Questi opererà collaborando e non sostituendo le altre figure professionali, quali archeologi, architetti ed esperti scientifici, apportando così il proprio contributo alla stesura ed esecuzione di un progetto corale più ampio.
 
Le superfici murarie sono documento storico di cui è necessario tramandare la testimonianza così come si opera per altre classi di beni, come quelli archeologici, che non nascono con fini artistici e la cui conservazione è però  già da tempo affidata a restauratori.
Il campo di interesse è vastissimo, dalle murature dei parchi archeologi alle cortine laterizie di monumenti più moderni e si avverte come i rischi di una scorretta prassi operativa possano tradursi in una perdita di  valore culturale.

E’ fondamentale il filologico riconoscimento dei dati materiali, conoscere la storia dell’oggetto, compresa quella conservativa, quella delle tecniche antiche, la qualità dell’ambiente di esposizione e infine le prestazioni dei mezzi a disposizione per le diverse operazioni, per realizzare un corretto intervento.
In questa prospettiva sono state studiate le tabernae nel loro insieme e progettati e poi realizzati i trattamenti conservativi all’interno di una di esse pensando che possa servire come area campione e che quindi tale cammino di progressivo avvicinamento alle superfici murarie possa costituire la linea guida per futuri interventi dell’intero complesso.


* Tesi di Diploma equiparato a laurea magistrale abilitante in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (classe di laurea LMR/02) conseguito presso la SAFS dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di Roma, a.a. 2014 -15; Dottoresse: Elena Cagnoni, Sara Chirico; Relatori Prof.ssa Giuseppa Maria Fazio; Prof.ssa Maria Grazia Filetici, Prof.ssa Elisabetta Giani, Prof.ssa Annamaria Pietrini, Prof.ssa Paola Santopadre.



Bibliografia essenziale


AA.VV., The Freshwater Algal Flora of the British Isles. An identification guide to freshwater and terrestrial algae, Cambridge, Cambridge University Press, 2003;

Adam J.P., L’arte di costruire presso i Romani, Milano, Longanesi, 1984;

Bartolini M., Ricci S., Pietrini A., Valutazione dell’efficacia di alcuni nuovi biocidi per il trattamento di microflora fotosintetica e di Briofite su materiali lapidei, in «Bollettino ICR Nuova serie» N 14, Roma, 2007;

Brandi C., La teoria del restauro, Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 2000;

Bruno D., Regione X. Il Palatino in Carandini A., Carafa P. (a cura di), Atlante di Roma antica: biografia e ritratti della città, Milano, Electa, 2012;

Castagnoli F., Roma antica profilo urbanistico guide allo studio della civiltà romana, Roma, Jouvence, 1987;

Cifani G., Architettura romana arcaica. Edilizia e società fra Monarchia e Repubblica, Roma, 2008;

Coarelli F., Palatium. Il Palatino dalle origini all’impero, Roma, Edizioni Quasar, 2012;

Fernandez F., Le murature archeologiche: conoscenza storica, tecnologia e materica, Saonara, il Prato, 2006;

Fiorani D., Lo studio delle tecniche costruttive murarie antiche: orientamenti, problemi, acquisizioni, In: Palladio: rivista di storia dell'architettura e restauro, Anno 7, n.14, Roma, Istituto poligrafico e zecca dello Strato, 1994;

Fortini P. (a cura di), Giacomo Boni e le istituzioni straniere, apporti alla formazione delle discipline storico – archeologiche, atti del convegno internazionale Roma, Museo nazionale romano- palazzo Altemps 25 giugno 2004, Soprintendenza speciale beni archeologici Roma, Roma, Fondazione G. Boni – Flora Palatina, 2008;

Giovannoni G., Tecnica della costruzione presso i Romani, Roma, Società editrice dell’arte illustrata, 1925;

Giuffrè A., Martines G., Domus Tiberiana: dissesti antichi e provvedimenti nuovi, in Giuffrè A. (a cura di), Monumenti e terremoti aspetti statici del restauro. Scuola di specializzazione per lo studio ed il restauro dei monumenti, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, Roma, Multigrafica editrice, 1988;

Giuliani C.F., L’edilizia nell’Antichità, Roma, Carocci, 1990;

Krause C., Domus Tiberiana I. Gli scavi, in «Bollettino di Archeologia» 25-27, Roma, Istituto poligrafico e zecca dello Stato, 1994;

Krause C., Domus Tiberiana. Progetto di studio e di restauro in Bietti Sestieri A.M., Agostinelli M., Attilia L. (a cura di) Archeologia del centro I, Roma, De Luca, 1985;

Krause C., s.v. Domus Tiberiana, in «Lexicon Topographicum Urbis Romae», II; 1995;

Lanciani R., Forma Urbis Romae, Roma, Edizioni Quasar, 2007;

Lanciani R., Rovine e scavi di Roma antica, Roma, Edizioni Quasar, 1985;

Lugli G., La tecnica edilizia romana con particolare riguardo a Roma e Lazio, 2 voll., Roma, Giovanni Bardi editore, 1957;

Monaco E., Domus Tiberiana. Il versante Nord-Occidentale, in Bietti Sestieri A.M., Agostinelli M., Attilia L. (a cura di), Roma: archeologia nel centro I, Roma, 1985;

Palladio A., I quattro libri dell’architettura, Venezia, 1570, Milano,  ed. Il Polifilo, 1980, libro 1;

Sette M. P. (a cura di), Restauro architettonico a Roma nell’Ottocento, Roma, Bonsignori Editore, 2007;

Tomei M.A., Domus Tiberiana dagli scavi ottocenteschi alle indagini recenti in «Bullettino dell’Istituto archeologico germanico sezione romana», Mainz Am Rehin,Verlag Philipp Von Zabern, 1996;

Tomei M.A., Filetici M.G. (a cura di) Domus Tiberiana. Scavi e restauri 1990-2011, Soprintendenza Speciale Beni Archeologici di Roma, Roma, Electa Mondadori, 2012;

Tomei M.A., Mosaici bianchi e neri dagli ambienti lungo la Via Nova sul Palatino, in Atti AISCOM II, 1995;

Urbani G., Intorno al restauro, Milano, Skira, 2000;

Urbani G., Problemi di conservazione, Bologna, Compositori, 1973;

Vitruvio, De Architettura, Torino, Einaudi, 1997;

Vitti P., Restauri moderni su archi e volte antichi: recenti annotazioni di cantiere nella Domus Tiberiana e nel Colosseo, in «Palladio: rivista di storia dell'architettura e restauro», Vol. 19, n. 38, Roma, Istituto poligrafico e zecca dello Strato, 2006;