Su questo sito si utilizzano cookies tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazioni accetti.

GRU>ARCHIVIO>ABSTRACT>Cardona Francesca - Studio interdisciplinare, progettazione e intervento pilota per il restauro di un dipinto murale strappato dal rondò alfieriano della Reggia di Venaria: problematiche di compatibilità dei materiali e sostenibilità dell’intervento*
Il presente elaborato di tesi descrive lo studio e l'iter progettuale finalizzato all'esecuzione del restauro pilota di un dipinto murale strappato. L’opera proviene dalla Reggia di Venaria, dove dal 1908 al 2004, ha costituito parte del ciclo pittorico che ornava la volta del rondò alfieriano.
All’arrivo presso i laboratori di restauro del Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”, l’opera si presentava in condizioni di conservazione critiche, avendo ancora parte degli strati di facing sul recto e supportata in maniera non idonea su un pannello ligneo. Per la progettazione e l'esecuzione dell'intervento di restauro si è proceduto raccogliendo le informazioni necessarie attraverso ricerche storico-artistiche, l'osservazione diretta dell'opera ed il supporto delle indagini scientifiche. Sulla base delle riflessioni e degli studi compiuti, è stato redatto un progetto di restauro che ha previsto una prima serie di interventi sugli strati superficiali del dipinto, privilegiando l’aspetto conservativo e ponendosi come obbiettivo la manutenzione dell’opera e la rimozione di sostanze sovrammesse di natura sintetica derivanti dall’intervento di strappo. Restringendo il proprio campo d’azione alla sola immagine si è potuta così costituire l'occasione per restituire al bene culturale la sua corretta leggibilità e garantirne una conservazione più idonea. A conclusione di queste operazioni, sulla base di studi, ricerche e test di verifica, si forniscono elementi utili all’applicazione della metodologia necessaria alla prosecuzione dei lavori che prevedono le fasi di intervento strutturali, tra cui il trasporto del dipinto murale e la sostituzione del pannello di supporto.

*Tesi di Laurea Magistrale a ciclo unico quinquennale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (LMR-02) conseguita presso l'Università degli studi di Torino in convenzione con Centro Conservazione e Restauro dei Beni Culturali "La Venaria Reale", a.a. 2018/2019. Relatori: Daniela Russo, Alessandro Lo Giudice; Correlatori: Maria Beatrice Failla, Tiziana Cavaleri.


Bibliografia essenziale

Bianco L., 2011/2012 - Studio sull'uso e sulla reversibilità del Beva 371 nella foderatura dei dipinti. Applicazione su un dipinto su tela del XVII secolo. Tesi di laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Università di Torino in convenzione con Centro di Conservazione e Restauro dei Beni Culturali La Venaria Reale;

Botticelli G., 1992 - Metodologia e Restauro delle Pitture Murali. Edizioni Centro Di, Firenze;

Borgioli L., Cremonesi P., 2005 – Le resine sintetiche usate nel trattamento di opere policrome. Il prato editore, Saonara (PD). Borzomati A, 2006 – Supporto per un dipinto murale strappato da superficie non planare. Studio e realizzazione con tecniche e materiali d’intervento innovativi. Tesi di diploma in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Istituto Centrale del Restauro di Roma;

Ciancabilla L., Spadoni C. (a cura di), 2014 – L’incanto dell’affresco. Capolavori strappati da Pompei a Giotto da Correggio a Tiepolo. Volume 1. Silana Editore, Milano;

Coladonato M., Marinelli A.M., Miracola P., Provinciali B., Santopadre P., Sidoti G., Borzomati A., Poggi D., 2008 – Gli affreschi del Ninfeo del Palazzo del Bufalo Cancellieri in Roma di Polidoro Da Caravaggio – dalla facciata al museo. In Restaurare i restauri: metodi, compatibilità, cantieri. Atti del Convegno di Studi Bressanone 24 – 27 giugno 2008 pp.567-576. Edizioni Arcadia Ricerche, Albignasego (PD);

Cornaglia P., 2007 - La Galleria piccola e il Rondò in La Reggia di Venaria Reale e i Savoia, Arte, magnificenza e storia di una corte europea, catalogo della mostra, pp. 280-283. Umberto Allemandi & C, Torino;

Cremonesi P., 2000 – “L’uso dei solventi organici nella pulitura di opere policrome”, Collana i Talenti, Prato editore, Padova;

Cremonesi P., Fratelli M., Riggiardi D., 2006 – Opere senza veli. La criticità della velinatura dei dipinti e le alternative possibili. In: IV Congresso Nazionale IGIIC – Lo stato dell’Arte - Siena 28-30 settembre 2006. Nardini, Firenze, 173-178;

Cremonesi P., Borgioli L., 2012 – “Un approccio alla pulitura dei dipinti mobili”, Collana i Talenti, Prato editore, Saonara;

Finozzi A. (a cura di), 2005 – Atti del seminario: esperienze e materiali di restauro. Le resine acriliche sulle pitture murali. Thiene 11 giugno 2005. Il prato, Saonara (PD);

Germani G., 1990 – “La pittura murale italiana nel Novecento: tecniche e materiali” in Le pitture murali: tecniche, problemi, conservazione, a cura di Danti C., Matteini M., Moles A., pp. 103-120 Firenze;

Iaccarino Idelson A., Serino C., - La realizzazione dei supporti in carbonio per le volte crollate della basilica Superiore di Assisi. Un approccio metodologico interdisciplinare alla controformatura. Fonte: www.equilibrarte.it;
Pernice F., 2013 – La Reggia di Venaria Reale. Ombre e luci. Dai fasti di corte ai rigori militari, dal tragico abbandono allo splendore della rinascita. Celid, Torino;

Spantigati C.E., 2005 – “Il restauro storico-artistico nei cantieri della Venaria Reale. Metodologie e professionalità.” In “Quaderni del Progetto Mestieri Reali: Le residenze sabaude come cantieri di conoscenza. Progetto di conservazione, tecniche di intervento e nuove professionalità vol.2”. A cura di Volpiano M. Fondazione CRT, Torino;