Su questo sito si utilizzano cookies tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazioni accetti.

GRU>ARCHIVIO>ABSTRACT>A
L’oggetto dell’elaborato di tesi è un dipinto ad olio su tavola proveniente dai depositi del museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, realizzato da Teramo Piaggio presumibilmente nella prima metà del XVI secolo e raffigurante Sant’Erasmo in cattedra tra San Nicola da Bari, San Giovanni Battista, Santa Chiara e un Santo vescovo.
La velinatura resta oggi una tecnica poco indagata, sebbene sia largamente impiegata per la protezione degli strati costitutivi di un dipinto, oltre che per la loro riadesione e consolidamento.

L’elaborato di tesi di tesi tratta dell'intervento di conservazione e restauro condotto su un calco in gesso delle ante frontali di un armadio ed i relativi cardini in osso, proveniente dalla villa della Pisanella, presso Boscoreale.

“Il Codice Rossi 205: archeologia, diagnostica, sperimentazione e restauro di un manoscritto in pergamena (XV sec) della Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana” Il presente elaborato di Tesi Magistrale descrive l’intervento conservativo effettuato sul manoscritto membranaceo Summa de casibus conscientiae di Bartolomeo da San Concordio (XV sec.) appartenente alla Biblioteca Nazionale dei Lincei e Corsiniana.
Il corredo della tomba 50, proveniente dalla Necropoli longobarda di Momo (prov. Novara), è stato oggetto di studio e restauro nell’ambito della presente tesi magistrale. Un coltello e una spada, prelevati con la rispettiva terra di giacitura, sono i principali elementi del corredo, unitamente a manufatti in ferro di piccola dimensione, probabilmente appartenenti alla cintura in cuoio cui erano sospese le armi.
Il presente elaborato di tesi magistrale tratta dell’intervento di conservazione e restauro condotto su un antico strumento scientifico proveniente dal Castello Cavour a Santena. Questo si compone di un telescopio terrestre e degli elementi accessori di corredo necessari per il suo utilizzo, quali: la base di supporto, il treppiede e la custodia. 
Il Museo Enrico Butti di Viggiù, un piccolo borgo in provincia di Varese, custodisce numerosi modelli e bozzetti in gesso delle opere realizzate da Enrico Butti : artista eclettico della scultura lombarda di fine Ottocento ed inizio Novecento.